Comprendere la non aderenza individuandone i fattori responsabili

Lettura: 2 min

Per i medici è fondamentale conoscere le ragioni per cui un paziente iperteso non segue la terapia. Questo sia perché il mancato controllo dei valori pressori espone a notevoli rischi per la salute, sia in previsione delle stime secondo cui entro il 2025 circa un terzo della popolazione generale sarà ipertesa.1

L’individuazione delle barriere all’aderenza consente infatti di “agire d’anticipo” su di esse.

A tale riguardo è stata condotta un’indagine su 3 cardiologi e 25 pazienti ipertesi d’età compresa tra 30 e 60 anni. Sono state così identificate tre categorie di fattori: fattori predisponenti alla non aderenza, fattori promuoventi e fattori di rinforzo.1

I primi comprendono uno scarso livello di conoscenza della malattia, l’atteggiamento e le convinzioni (per esempio l’assenza di sintomi può disincentivare la motivazione alla cura, come pure la necessità di assumere tanti farmaci), la personalità e una scarsa sensibilità culturale della società nei confronti della prevenzione.1

Fattori promuoventi sono risultate le opportunità di accesso a servizi di salute pubblica e alla proposta di modelli salutistici (per esempio l’offerta di cibi sani da parte dell’industria alimentare e della ristorazione), mentre i fattori di rinforzo sono la percezione di un maggior benessere, gli stimoli da parte dei familiari a seguire la terapia e il supporto da parte del servizio sanitario.1

Riferimenti:

  1. Ashoorkhani M, Majdzadeh R, Gholami J, Eftekhar H, Bozorgi A. Understanding Non-Adherence to Treatment in Hypertension: A Qualitative Study. Int J Community Based Nurs Midwifery. 2018; 6:314-323

Potrebbe interessarti anche

Aderenza Terapeutica

29 Novembre 2023

Il fai da te: l’automonitoraggio

In alcune situazioni, in Medicina, il fai da te è sconsigliato in quanto potrebbe portare a commettere errori, come l’assunzione di un antibiotico in caso di febbre senza che sia […]

Lettura: 2 min

Aderenza Terapeutica

29 Novembre 2023

Medico e confidente

Medico e confidente: così si migliora l’aderenza alle terapie1 “Aderenza” è un termine usato per descrivere la misura in cui un paziente si attiene alle istruzioni o alle raccomandazioni fornite […]

Lettura: 3 min

Aderenza Terapeutica

29 Novembre 2023

Tecnologie digitali e Aderenza

Gli strumenti digitali sono sempre migliori di quelli tradizionali nel promuovere l’aderenza alla terapia del diabete o dell’ipertensione arteriosa? Secondo le conclusioni di un lavoro di analisi e revisione della letteratura […]

Lettura: 2 min

Aderenza Terapeutica

29 Novembre 2023

L’unione fa la forza

Talvolta, anche in medicina, due principi attivi sono meglio di uno: la loro associazione, insomma, permette di ottenere maggiori benefici.1 Spetta ovviamente al medico stabilire se, quando e come ricorrere […]

Lettura: 1 min

Aderenza Terapeutica

29 Novembre 2023

Acuta e cronica: due tipologie di malattia

In medicina, spesso la dicitura di ogni malattia è seguita dall’aggettivo “acuta” o “cronica”.1 Come si può facilmente intuire, non si tratta di un dettaglio di poco conto perché ciascuna […]

Lettura: 3 min