Affetti desiderati

Affetti desiderati

Affetti desiderati

C’è una storia d’amore che richiede attenzione ogni giorno: quella con noi stessi.
E il modo migliore per dimostrarci affetto è prenderci cura della salute del nostro cuore, aderendo alle terapie prescritte dal medico in modo corretto e costante.
Essere aderenti è un atto di affetto, attenzione e cura verso noi stessi e verso chi ci vuole bene. La terapia è un'alleata, una complice, una compagna del nostro benessere.
Aderenza significa costanza, impegno e dedizione, gli stessi ingredienti che fanno funzionare una relazione: in famiglia, tra amici, in un rapporto di coppia.
In questo modo gli effetti indesiderati di una scarsa aderenza alle terapie possono trasformarsi in affetti desiderati per la salute cardiovascolare.

La campagna è realizzata da Servier Italia in collaborazione con SIPREC
per promuovere la cultura dell’aderenza nelle malattie cardiovascolari.

I PROTAGONISTI DELLA STORIA

Quattro relazioni in crisi, quattro pillole trascurate. Un racconto che spiega i motivi alla base della non aderenza e i benefici che si ottengono seguendo correttamente le terapie nelle malattie croniche.

la pillola trascurata

La pillola trascurata

La pillola si prende cura della salute dei pazienti, ma troppo spesso i pazienti la trascurano. Scopriamo perché una relazione duratura con la terapia è un “affetto desiderato”.

Il paziente che fa di testa sua

Il paziente che fa di testa sua

Malgrado la pillola lo faccia stare bene, si comporta come se non si rendesse conto dell’importanza di seguire le indicazioni del medico.

Il paziente che si dimentica

Il paziente che si dimentica

Dopo un periodo in cui ha dimostrato costanza e dedizione, sembra dimenticarsi continuamente della sua pillola, rischiando così di rendere vani tutti i progressi fatti.

La paziente troppo impegnata

La paziente troppo impegnata

A causa dei troppi impegni lavorativi inizia a saltare il suo appuntamento quotidiano con la pillola fino a diventare sfuggente con lei.

La paziente che minimizza

La paziente che minimizza

Quando prendeva la pillola era felice. Oggi però sembra non ricordare i benefici della terapia, finendo per trascurare le conseguenze sulla salute.

Le relazioni aderenti

L’aderenza alle terapie è come una storia d’amore. Che cosa succede quando non siamo costanti,
attenti e consapevoli dell’importanza della relazione che stiamo vivendo?

L’aderenza alle terapie è come una storia d’amore. Che cosa succede quando non siamo costanti, attenti e consapevoli dell’importanza della relazione che stiamo vivendo?

Questione di affetti desiderati

Questione di TESTA E CUORE

L’identikit del paziente non aderente

Questione di COSTANZA

I numeri dell’aderenza

Questione di SUPPORTO

L’importanza di farsi aiutare

Questione di STILE DI VITA

I benefici per la salute del cuore

Per saperne di più

Al cuore dei dati

Al cuore dei dati

L’aderenza alla terapia è un elemento necessario per la prevenzione e il trattamento delle patologie cardiovascolari, eppure:

  • dopo il primo anno il 20% dei pazienti non aderisce correttamente alle terapie1
  • al quinto anno la percentuale di non aderenti sale addirittura all’85%1

L’aderenza di solito risulta inferiore nelle donne2 e nelle fasce d’età inferiori a 50 anni o superiori a 70 anni.2

Le cause della non aderenza

Le cause della non aderenza

Le cause che spingono a non aderire correttamente alle terapie sono molteplici:

  • età avanzata3
  • dimenticanza3
  • quantità e complessità delle prescrizioni3,2
  • scarsa conoscenza della patologia2
  • mancanza di benefici immediati o timore di dipendenza3
  • timore di eventuali effetti collaterali3,2
  • relazioni medico-paziente poco consolidate2
  • problemi psicologici/decadimento cognitivo2
Gli effetti della buona aderenza

Gli effetti della buona aderenza

Una buona aderenza è associata a:

  • una riduzione del 20% delle malattie cardiovascolari2
  • una riduzione del 35% della mortalità per tutte le cause2

È importante che le persone abbiano una buona conoscenza dei rischi legati alla patologia e che vengano motivate quotidianamente a raggiungere gli obiettivi della terapia anche con l’aiuto di familiari e caregiver.

Approfondimenti sulla salute cardiovascolare

Aderenza Terapeutica

La consapevolezza del paziente: il punto di vista del medico e del paziente

È ormai consolidato che la terapia farmacologica abbia un ruolo centrale nella prevenzione primaria e secondaria delle malattie cardiovascolari.1 La scarsa aderenza terapeutica da parte dei pazienti è di complessa […]

Lettura: 4 min
affetti desiderati - La costanza e l’impegno
Aderenza Terapeutica

La costanza e l’impegno

Successivamente alla diagnosi di un disturbo cardiovascolare, il cardiologo, oltre a prescrivere una terapia specifica, suggerisce di prestare particolare attenzione allo stile di vita, dal momento che obesità, fumo e […]

Lettura: 4 min

Fonti:

  1. Ødegaard KM, Lirhus SS, Melberg HO, Hallén J, Halvorsen S. Adherence and persistence to pharmacotherapy in patients with heart failure: a nationwide cohort study, 2014-2020. ESC Heart Fail. 2023 Feb;10(1):405-415. doi: 10.1002/ehf2.14206.
  2. Venditti V, Bleve E, Morano S, Filardi T. Gender-Related Factors in Medication Adherence for Metabolic and Cardiovascular Health. Metabolites. 2023 Oct 17;13(10):1087. doi: 10.3390/metabo13101087.
  3. Van der Laan DM, Elders PJM, Boons CCLM, Nijpels G, Hugtenburg JG. Factors Associated With Nonadherence to Cardiovascular Medications: A Cross-sectional Study. J Cardiovasc Nurs. 2019 Jul/Aug;34(4):344-352. doi: 10.1097/JCN.0000000000000582.